Navigazione - PUBLICA

Navigazione vocale e la dimensione del carattere

Ricerca

Navigazione principale

Organi di controllo

Autorità di vigilanza
 

PUBLICA è sottoposta alla Vigilanza bernese sulla LPP e sulle fondazioni (link esterno).

L'autorità di vigilanza veglia sull'osservanza delle prescrizioni legali e sull'impiego del patrimonio di previdenza secondo gli scopi previsti, in particolare:

  • verifica se le disposizioni regolamentari di PUBLICA sono conformi alle prescrizioni legali. In caso di eventuali difetti prevede provvedimenti per eliminarli;
  • esige periodicamente un rapporto sull'attività di PUBLICA;
  • prende visione dei rapporti dell'ufficio di revisione e dell'esperto in materia di previdenza professionale di PUBLICA.
Ufficio di revisione
 

La Legge federale sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l'invalidità (LPP) prescrive un ufficio di revisione indipendente per l'esame annuo della gestione, della contabilità e dell'investimento patrimoniale.

Dal 1° gennaio 2005 l'ufficio di revisione è parimenti responsabile della verifica dell'osservanza delle disposizioni in materia di lealtà nella gestione del patrimonio.

La Commissione della Cassa ha designato KPMG (link esterno) di Gümligen quale ufficio di revisione.

Esperti in materia di previdenza professionale
 

La Legge federale sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l'invalidità (LPP) prescrive un perito indipendente in materia di previdenza professionale. Quest’ultimo verifica periodicamente se l'istituto di previdenza offre in ogni tempo la garanzia di poter adempiere i suoi impegni e se le disposizioni attuariali regolamentari inerenti alle prestazioni e al finanziamento corrispondono alle prescrizioni legali.

La Commissione della Cassa ha designato Dr. Plüss da Allvisa SA (link esterno) come perito riconosciuto in materia di previdenza professionale.

Avviso importante!

Le simulazioni considerano i tassi di risparmio e di riscatto, nonché le aliquote di conversione vigenti dal 1° gennaio 2019. In linea generale, l’importo delle rendite è indicato a un livello troppo basso, poiché le eventuali misure individuali non sono considerate: garanzia nominale dei diritti acquisiti, rivalutazione della rendita a partire dai 60 anni, versamento nel capitale di previdenza, quota non acquisita in seguito alla restrizione di 1/36 al mese. Potete chiedere gli importi esatti alla vostra persona di contatto; i rispettivi dati di contatto sono indicati nel vostro certificato di previdenza.