Navigazione - PUBLICA

Navigazione vocale e la dimensione del carattere

Navigazione principale

News

PUBLICA si lascia alle spalle un anno coronato da successi e si prepara ad affrontare il futuro

La Cassa pensioni della Confederazione PUBLICA ha archiviato in modo particolarmente brillante l’esercizio 2017, con un rendimento complessivo netto del 6,75 percento (anno precedente: 5,06 percento) e un grado di copertura globale del 107,1 percento (anno precedente: 102,9 percento). Alla fine del 2017 nessuna delle 20 casse di previdenza presentava una situazione di sottocopertura. Nell’esercizio in rassegna le spese amministrative sono state ulteriormente ridotte a 170 franchi per assicurato e beneficiario di rendita, mentre i costi complessivi di gestione patrimoniale sono stati mantenuti a un livello contenuto pari allo 0,20 percento degli investimenti patrimoniali. Anche nel 2017 è stato confermato l’elevato livello di soddisfazione dei clienti.
L’adeguamento dei parametri tecnici agli sviluppi economici e demografici, preparato nel corso degli esercizi 2016 e 2017, è stato deliberato in via definitiva dalla Commissione della Cassa di PUBLICA in gennaio 2018 e approvato per l’attuazione dal 1° gennaio 2019.

Solida performance grazie agli investimenti nei Paesi industrializzati ed emergenti
Attualmente sono affiliate a PUBLICA 13 casse di previdenza aperte e 7 chiuse. Le casse di previdenza aperte (patrimonio disponibile: CHF 35,8 miliardi) sono composte da assicurati attivi e da beneficiari di rendita, mentre le casse di previdenza chiuse (patrimonio disponibile: CHF 3,6 miliardi) comprendono solo beneficiari di rendita. Al fine di tenere adeguatamente conto della specifica capacità di rischio di ogni gruppo, PUBLICA persegue strategie di investimento diverse per la gestione dei rispettivi patrimoni di investimento. I motivi principali alla base della solida performance complessiva del 2017 di entrambe le strategie sono da ascrivere agli investimenti redditizi nei Paesi industrializzati ed emergenti. Con un rendimento pari a quasi il 30 percento (per le azioni) e all’11 percento (per i titoli di Stato in monete locali), i Paesi emergenti hanno registrato risultati straordinariamente buoni nell’esercizio scorso. Su base ponderata, il contributo dei Paesi emergenti alla performance complessiva di PUBLICA nel 2017 si è attestato a pressoché il 3 percento. Con quasi il 2,9 percento gli investimenti nei Paesi industrializzati hanno fornito il secondo principale contributo alla performance.

Ottimizzazione delle spese amministrative e incremento dell’efficienza
Le spese amministrative per assicurato e beneficiario di rendita sono state ulteriormente ridotte nell'esercizio 2017, situandosi a soli 170 franchi. Di conseguenza, anche i premi dei costi si sono ulteriormente ridimensionati. I costi complessivi di gestione patrimoniale sono stati mantenuti a un livello contenuto pari allo 0,20 percento degli investimenti patrimoniali. (Gli oneri TER, citati spesso a titolo di raffronto, si sono collocati allo 0,11 percento).

Elevata soddisfazione dei clienti
La soddisfazione dei clienti è da sempre un obiettivo aziendale fondamentale di PUBLICA. Pertanto, la soddisfazione degli assicurati riguardo ai servizi di PUBLICA viene rilevata in modo sistematico nei vari casi trattati. Il grado di soddisfazione costantemente elevato della clientela – in ogni regione del Paese – è da ricondurre agli sforzi profusi da parte di PUBLICA al fine di offrire ai propri clienti le informazioni rilevanti in tempo reale e in maniera trasparente e plurilingue.

Garanzia a lungo termine delle prestazioni mediante parametri tecnici realistici
L’obiettivo primario di PUBLICA è quello di adempiere a lungo termine agli impegni finanziari nei confronti degli assicurati e dei beneficiari di rendita. Al fine di centrare questo obiettivo nonostante il persistente basso livello dei tassi, l’incremento dell’aspettativa di vita e il calo delle prospettive di rendimento, PUBLICA si concentra su parametri tecnici realistici. Pertanto, il 1° gennaio 2019 il tasso di interesse tecnico sarà ridotto al 2 percento (attualmente 2,75 percento) per le casse di previdenza aperte e all’1,25 percento (attualmente 2,25 percento) per le casse di previdenza chiuse. Dal 1° gennaio 2019 l’aliquota di conversione sarà pari al 5,09 percento (attualmente 5,65 percento) a 65 anni. Inoltre, nel quadro dell’adeguamento dei parametri tecnici PUBLICA completerà il cambiamento delle basi di calcolo LPP 2015 (tavole periodiche).

Considerato che la riduzione dell’aliquota di conversione all'età di 65 anni rappresenta una misura drastica, la Commissione della Cassa ha definito per le casse di previdenza i requisiti minimi per contenere gli effetti negativi sulle rendite della generazione di transizione (dall’età di 60 anni). De facto l’aliquota di conversione più bassa del 10 percento dal 1° gennaio 2019 sarà applicabile a tutti gli effetti soltanto dal 2024. Le singole casse di previdenza hanno inoltre deciso ulteriori misure di attenuazione per i propri assicurati.

A maggio 2018 gli assicurati della generazione di transizione riceveranno da PUBLICA una comunicazione personale con la propria situazione previdenziale individuale. Tutti gli altri assicurati saranno informati a cadenza regolare tramite i vari canali di comunicazione di PUBLICA.

Nota bene
La versione in lingua tedesca del rapporto annuale 2017 è pubblicata sul sito publica.ch. Per quanto riguarda la lingua tedesca, francese e italiana il rapporto sarà disponibile online e in forma cartacea a partire da fine maggio circa. Sempre a fine maggio circa sarà disponibile sul sito publica.ch anche il rapporto annuale in lingua inglese.

Per ulteriori informazioni:
Dieter Stohler, direttore di PUBLICA: dieter.stohler@publica.ch
Stefan Beiner, direttore sostituto e responsabile Asset Management PUBLICA: stefan.beiner@publica.ch

Contatto:
Ursina Barandun, responsabile Comunicazione aziendale: uk@publica.ch; +41 58 485 21 11

Rapporto annuale 2017 (PDF, 2.5 MB)

04.04.2018

Ricerca per «»
voci trovate
Chiudi la ricerca

Avviso importante!