Navigazione - PUBLICA

Navigazione vocale e la dimensione del carattere

Ricerca

Navigazione principale

Analisi dei rischi ESG

Nell’ottica di una gestione dei rischi ampliata PUBLICA esegue un’analisi dei rischi a cadenza annuale in funzione di criteri degli ambiti ecologici («E»), sociali («S») e di gestione aziendale/governance («G»). Con questa analisi PUBLICA intende dapprima assegnare le priorità e in seguito esaminare i rischi difficilmente quantificabili che potrebbero comportare perdite finanziarie percepibili per il patrimonio amministrato da PUBLICA. Sulla base di analisi approfondite dei rischi priorizzati sono verificate ed eventualmente implementate misure volte a ridurre i rischi. A fronte di un’analisi sulla tematica «stranded asset», dal 2016 PUBLICA esclude i produttori di carbone dai portafogli di azioni e obbligazioni societarie a livello globale. Nel 2017 è stato eletto a massima priorità il tema «rischi cibernetici», che ha comportato corrispettive misure operative volte ad incrementare la sicurezza informatica. Nel 2018 il Comitato di investimento ha deciso di analizzare in modo approfondito i rischi di un adeguamento ai cambiamenti climatici carente in termini di responsabilità da parte delle imprese. L’analisi riprende le considerazioni precedenti in merito ai produttori di carbone e all’approvvigionamento e si estende ai settori petrolio e gas, cemento e trasporti.

Processo di analisi dei rischi ESG

1. Panoramica dei rischi ESG
Sulla base di varie pubblicazioni, come ad esempio il rapporto sui rischi del World Economic Forum, una volta l'anno viene effettuata un’analisi approfondita dei principali rischi ESG.

2. Assegnazione delle priorità dei rischi ESG
In una seconda fase sono rilevati i rischi generali, che rappresentano i principali rischi in relazione ai potenziali effetti economici, sociali, geopolitici, ecologici e tecnologici.

3. Classificazione nell'ottica di PUBLICA
In seguito i rischi generali rilevati nella seconda fase sono analizzati in termini di specifici effetti sul portafoglio di PUBLICA nonché classificati secondo una scala di priorità.

4. Raccomandazione del tema ESG
L'Asset Management raccomanda al Comitato di investimento di approfondire l'analisi di uno dei rischi ESG rilevati chiaramente con questa procedura.

5. Analisi del tema ESG
Dopo l'approvazione del Comitato di investimento, l'Asset Management sottopone a verifica approfondita il rischio ESG selezionato per quanto riguarda le conseguenze economiche per il portafoglio, anche se sono considerati altresì i possibili effetti sul piano economico dei rischi reputazionali. Nell'esame del tema ESG selezionato rientra infine la formulazione di raccomandazioni all'attenzione del Comitato di investimento.

6. Decisione di misure
Le raccomandazioni dell'Asset Management comprendono le possibili misure relative all'attuazione da parte del Comitato di investimento.

7. Attuazione delle misure
Le misure decise sono implementate e verificate a cadenza periodica.

Avviso importante!

Le simulazioni considerano i tassi di risparmio e di riscatto, nonché le aliquote di conversione vigenti dal 1° gennaio 2019. In linea generale, l’importo delle rendite è indicato a un livello troppo basso, poiché le eventuali misure individuali non sono considerate: garanzia nominale dei diritti acquisiti, rivalutazione della rendita a partire dai 60 anni, versamento nel capitale di previdenza, quota non acquisita in seguito alla restrizione di 1/36 al mese. Potete chiedere gli importi esatti alla vostra persona di contatto; i rispettivi dati di contatto sono indicati nel vostro certificato di previdenza.