Navigazione - PUBLICA

Navigazione vocale e la dimensione del carattere

Ricerca

Navigazione principale

Gestione della qualità

La qualità al servizio dell'obbligo di diligenza

Quale uno dei più grandi istituti collettori svizzeri del 2° pilastro, PUBLICA si assume una relativa responsa-bilità per i fondi di previdenza investiti dalla sua clientela. Per confermare ogni giorno la fiducia riposta in PUBLICA e per potere adempiere gli obblighi di diligenza (due diligence) a tutti i livelli, PUBLICA pone elevati obiettivi di qualità ai suoi collaboratori e alla sua organizzazione. Fondamentalmente questi obblighi fanno anche parte integrante della filosofia aziendale di PUBLICA.

Gestione della qualità certificata ISO

Un'impresa che intende offrire in maniera coerente servizi d'eccellenza e prodotti che soddisfano le esigenze dei clienti può avvalersi di un sistema di gestione della qualità che la sostenga nei suoi sforzi a tal proposito. Questo è ciò che ha fatto anche PUBLICA, optando per il sistema di gestione della qualità ISO 9001:2008. Nel 2010 PUBLICA ha ottenuto per la prima volta la certificazione dall’Associazione Svizzera per Sistemi di Qualità e di Management (SQS), confermandola altresì nel 2013. Dall'introduzione del sistema di gestione della qualità non solo PUBLICA si è perfezionata, ma anche il sistema di gestione della qualità ISO ha dovuto adeguarsi al cambiamento dei requisiti dettati dal tempo. Il risultato di tale aggiornamento sono le basi normative ISO 9001:2015. Nella primavera 2016 PUBLICA è stata una delle prima grandi aziende svizzere a sottoporsi a un processo di ricertificazione in funzione delle nuove norme ISO 9001:2015. PUBLICA è ora lieta di annunciare che nel 2019 l'intera attività ha di nuovo conseguito la certificazione anche su questa base senza alcun «elemento di non conformità alla norma».
 

Avviso importante!

Le simulazioni considerano i tassi di risparmio e di riscatto, nonché le aliquote di conversione vigenti dal 1° gennaio 2019. In linea generale, l’importo delle rendite è indicato a un livello troppo basso, poiché le eventuali misure individuali non sono considerate: garanzia nominale dei diritti acquisiti, rivalutazione della rendita a partire dai 60 anni, versamento nel capitale di previdenza, quota non acquisita in seguito alla restrizione di 1/36 al mese. Potete chiedere gli importi esatti alla vostra persona di contatto; i rispettivi dati di contatto sono indicati nel vostro certificato di previdenza.