Navigazione - PUBLICA

Navigazione vocale e la dimensione del carattere

Navigazione principale

Esclusione tramite screening «negativo»

PUBLICA non investe in aziende che attraverso la loro condotta o i loro prodotti commettono violazioni sistematiche e gravi contro la base normativa. Per accertarsene a cadenza semestrale effettua uno screening finalizzato a individuare le società con prodotti o comportamenti indesiderati. PUBLICA pone l’accento su un’interpretazione il più precisa possibile di questi «criteri negativi» e si orienta alla prassi di investitori istituzionali comparabili in Svizzera e all’estero. PUBLICA esclude dai propri portafogli:

  • fabbricanti di armi messe al bando (mine antiuomo, munizioni a grappolo e armi nucleari),
  • aziende in funzione di criteri basati sulla condotta, se gli sforzi per intavolare un dialogo a riguardo restano senza esito,
  • imprese produttrici di carbone.

Finora si è rinunciato a ulteriori esclusioni di aziende del settore energetico fossile, puntando in alternativa sul dialogo finalizzato a sostenere le società interessate a sviluppare ambiti di attività più responsabili. Inoltre, le aziende con rischi più elevati connessi al cambiamento climatico vengono nettamente sottoponderate (indice azionario a efficienza climatica).

Lista di esclusione:
L’Associazione svizzera per gli investimenti responsabili SVVK-ASIR ha pubblicato i nomi delle imprese che violano le leggi svizzere e le convenzioni internazionali ratificate dalla Svizzera. Con cadenza semestrale la lista delle imprese escluse viene verificata, aggiornata e pubblicata sul sito web della SVVK-ASIR.

In occasione della seduta del 25 aprile 2017 il Comitato di investimento di PUBLICA ha deciso per la prima volta di attuare in modo integrale le raccomandazioni della SVVK-ASIR circa l’esclusione delle allora 14 imprese di armamento. Il Comitato di investimento di PUBLICA decide in merito ai cambiamenti della lista di esclusione.


Ricerca per «»
voci trovate
Chiudi la ricerca

Avviso importante!